Ultima modifica: 10 Maggio 2022

A scuola con la Guardia di Finanza – La legalità economica

A scuola con la Guardia di Finanza

La legalità economica

Grande successo ha riscosso tra gli alunni della Scuola Media dell’Istituto Comprensivo “ G. Verga” di Riposto, diretto dalla prof.ssa Cinthia D’Anna, l’incontro in videoconferenza con il Capitano Marco Burcheri, Comandante    della locale Compagnia della Guardia di Finanza, che si inserisce nell’ambito del progetto “ Educazione alla Legalità”, referenti le docenti Anna Maria Bordonaro e   Daniela D’Urso,   rivolto agli studenti delle classi quinte della Scuola Primaria e terze della Scuola Secondaria di I grado, per affrontare il tema della legalità economica a tutela della sicurezza dei cittadini. Dopo i saluti del Dirigente Scolastico, Il Capitano  si è soffermato  sui numerosi ambiti d’intervento delle Fiamme Gialle, come la verifica e  il controllo dell’economia sommersa, la lotta al gioco illecito, i controlli sulla spesa pubblica e sanitaria, il contrasto alla contraffazione di marchi  e alla  pirateria audiovisiva,  la vigilanza sul carovita cioè sull’aumento immotivato dei prezzi. Particolare attenzione  è stata posta  su alcune tematiche come la tutela del patrimonio artistico ed archeologico, la lotta all’evasione fiscale, al riciclaggio di “denaro sporco”   e all’usura. L’intento dell’iniziativa è educare i giovani al valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, ma anche dell’uso e dello spaccio delle sostanze stupefacenti.

Il Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Riposto ha illustrato molto chiaramente le suddette tematiche, dimostrando come lo spreco di denaro pubblico, nel quale rientra anche il fenomeno dei “falsi invalidi”, o l’evasione fiscale, attraverso fatture false e la non emissione dello scontrino, siano di fatto attività economiche illegali che danneggiano i cittadini onesti. Il Capitano Burcheri ha focalizzato l’attenzione sul tema delle droghe, ribadendo che oltre ad essere illegali, sono soprattutto pericolose per i giovani, perché ne compromettono la salute e il futuro. Inoltre il Militare ha  appassionato gli alunni con una serie di filmati esemplificativi di quelli che dovrebbero essere i giusti comportamenti da tenere da parte di onesti cittadini, tutto ciò per far comprendere ai giovani l’importanza del rispetto delle regole e di una cultura della legalità. Un ringraziamento particolare  alla docente prof.ssa Angelina Trazzera  che, in qualità di Animatore Digitale dell’Istituto, ha curato la parte tecnica, per la buona riuscita dell’evento.

 Simone Lo Presti

Classe III sez. B

Plesso Pirandello