Ultima modifica: 2 Aprile 2019

Attività e progetti

V^ edizione “Memorial Rosario Livatino” Torneo di Ping pong

Il torneo di Tennistavolo si è svolto venerdì 29 marzo 2019 presso la palestra del plesso “Pirandello” che ha visto la partecipazione di oltre 90 studenti, il tutto si è svolto in un clima autentico di fair play testimoniato alla fine dalle numerose strette di mano tra gli alunni concorrenti. Un ringraziamento va nello specifico al Comitato Spontaneo Antimafia, nella persona del prof. Attilio Cavallaro per aver proposto il suddetto torneo e per aver regalato le coppe e medaglie . Al termine del torneo grande festa con la premiazione degli alunni vincitori che si son visti consegnati i premi dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Cinthia D’Anna e dal Commissario Cavallaro.

 

 

 

 

 

 

Progetto Legalità – Incontro con l’arma dei carabinieri

Giorno 18 marzo,  presso la sala riunioni del plesso “ L. Pirandello” si è tenuto, per le terze classi  della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo  “G. Verga”,  l’incontro con un rappresentante dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante della Stazione di Riposto, Maresciallo Pasquale Scordella. La conferenza, che si inserisce nell’ambito del progetto “ Educazione alla legalità” , referente la prof.ssa Daniela D’Urso, è stata preceduta dai saluti del Dirigente Scolastico Prof.ssa Cinthia D’Anna, che ha sottolineato l’efficacia dell’iniziativa, che contribuisce a rafforzare la vicinanza   delle forze dell’ordine  alle  Istituzioni e  a tutti i cittadini con speciale riguardo ai più giovani.Successivamente, dopo aver approfondito il ruolo svolto dall’Arma dei Carabinieri  nella lotta al crimine, il Maresciallo Scordella si è soffermato sulle numerose missioni all’estero che vengono svolte dai nostri militari  in zone travagliate dalla guerra, per portare aiuti alle popolazioni in difficoltà, nel tentativo, non facile, di salvaguardare la pace mondiale.  L’Arma dei Carabinieri  è al servizio del Paese,  combatte la criminalità ed opera  per la sicurezza dei cittadini, inoltre, il Comandante ha illustrato  alcuni   speciali ambiti d’intervento (alpino, ippico, cinofilo, subacqueo, ecc.) e grande interesse ha suscitato tra gli alunni la proiezione di un video che ha raccontato  la storia dell’Arma dalle origini fino ai giorni nostri. Il Maresciallo ha poi affrontato il tema della sicurezza stradale e in particolare delle leggi che regolano la   guida dei ciclomotori, evidenziando l’importanza dell’uso del casco,  una protezione che può salvare la vita. Ha poi lanciato un messaggio a tutti i giovani, sottolineando come la scuola, la cultura, l’istruzione, ma soprattutto il rispetto delle regole  e l’educazione alla legalità  possano garantire un futuro migliore. Infine sono state affrontate tematiche di ampio interesse  e attualità, quali lo spaccio di droga, il consumo e gli effetti sulla salute delle sostanze stupefacenti, lo stalking,  il corretto utilizzo di Internet e dei social network. Si è poi aperto un ampio dibattito che ha avuto per protagonisti gli studenti, i quali hanno formulato una serie di quesiti, inerenti la microcriminalità, la delinquenza giovanile, la tossicodipendenza e le varie forme di bullismo e cyberbullismo. Il Luogotenente ha concluso l’incontro  ricordando uomini come il Generale Dalla Chiesa, i giudici Falcone e Borsellino che hanno dato la vita in nome della legalità e di un ideale di giustizia.

 

Progetto Territorio “Sicilia, crogiolo di civiltà”
Mercoledi’, 20 febbraio, presso il Salone/Teatro della Parrocchia S. Apostoli di Riposto, si e’ svolto l’evento di presentazione del CALENDARIO 2019 “Dimmi chi mangi… e ti dicu di unni veni”, realizzato dai bambini/e e dalle insegnanti della Scuola dell’Infanzia dell’I.C. “G.Verga” di Riposto, referente l’ins. Francesca Crimi. Il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Cinthia D’Anna, alla presenza del Direttore Generale U.S.R. Sicilia, Dott.ssa M.L. Altomonte e del Sindaco del comune marinaro, Dottore V. Caragliano, ha evinto, con grande soddisfazione, che, ormai da 10 anni, il Calendario costituisce una “buona prassi” consolidata nella nostra Scuola, nell’ambito del progetto “Letteratura e musica per un viaggio nell’anima siciliana”.